Mercoledì 7 Giugno 2017
I MiserAbili, un'emozione unica

Il musical teatrale "I MiserAbili", andato in scena il 2 giugno scorso a Lugano, è stato un successo. Lo spettacolo promosso da asi e interpretato da persone diversamente abili, sulla base del musical cinematografico del 2012, ha richiamato un folto pubblico al Palazzo dei Congressi.

Cliccate qui per visualizzare un'ampia galleria di immagini sulla serata.
Per l'allestimento sono stati necessari oltre due anni di lavoro, più di 100 prove e 130 costumi. Hanno partecipato 35 disabili accompagnati da educatori ed amici, tecnici, musicisti, costumisti e scenografi.

Scopo dell'iniziaziva era ridare la connotazione di “normalità” e “quotidianità” a qualcosa che per molti non lo è: sfatare i pregiudizi e far crescere la coscienza della grande risorsa che è la disabilità, testimoniata da chiunque ne è toccato in famiglia, e per dare sempre maggiore dignità a chi ne è toccato nella persona (corpo e spirito).

I commenti di chi ha assistito alla rappresentazione svelano che questi obiettivi sono stati raggiunti. Ecco cosa ci hanno scritto due spettatori autorevoli.

"Sono rientrato in anticipo dal congresso di Pediatria per assistere la rappresentazione dei MiserAbili. Fantastico! È stata una bellissima esperienza".

Prof. Dr. med. Gian Paolo Ramelli - Primario e Capo dipartimento pediatria - Ospedale di Bellinzona

 

"Non è stato esclusivamente uno spettacolo, perché di spettacoli ne vanno in scena molti, ma qualcosa di più profondo, piuttosto lo definiriei un' esperienza, un viaggio in un Mondo che, in realtà, è costituito da persone con abilità uniche e non private di esse in toto come in diversi credono. Sul palco regnava un'armonia tale e così speciale da abbattere qualsiasi barriera, pregiudizio o riserva nei confronti del potenziale dei diversamente abili, che si sono davvero messi in gioco, lavorando e impegnandosi duramente. Il teatro era, a mio avviso, come dire, colmo di energia positiva".

Dott.ssa in Scienze pedagogiche Valentina Esposito